GATTINI™#28: COMPLEANNO AL PARCO

gattinideadtamag0tchi

DeadTamag0tchi after Andy Wahrol, GATTINI

Daniele De Serto è nato e vive a Roma, ha pubblicato racconti su varie riviste tra cui Fiction Southeast, Linus, Granta Italia, Gravel, ‘Tina, Colla, Cadillac, L’inquieto, Inutile. Ha scritto testi per la TV. Compleanno al Parco è il suo esordio su Verde per GATTINI (adesso anche al sabato, miao). La copertina è di DeadTamag0tchi.

Ciao Arianna, come va? Ho provato a chiamarti un paio di volte ma c’era la segreteria e mi sento sempre in imbarazzo a lasciare messaggi. È stupido lo so, ma preferisco scriverti.
Mi dispiace che ieri tu non sia potuta venire al compleanno di tuo fratello. È stata veramente una bella festa.

Finalmente ho conosciuto Lorena, la sua nuova ragazza. È molto carina, piena di iniziativa, ed è una vera amante dei cani. Io mi ero offerto di aiutarla per l’organizzazione ma lei ha preferito fare tutto da sola. Forse per questo c’erano più cani che persone alla festa.

A ogni modo, il cibo era fantastico e l’idea di festeggiare al parco è stata la mossa vincente. Era la giornata ideale da trascorrere all’aperto, a contatto con la natura e con gli animali. Un’occasione per trarne quegli effetti rigeneranti di cui parlano tutti. Anche se, a dire il vero, non è stato sempre sempre facile rilassarsi. Mangiare qualcosa in santa pace, per esempio, si è rivelato impraticabile. Non ho problemi con i buffet o il finger food, intendiamoci. Ma ogni volta che provavo a mettere in bocca una polpetta di ceci, c’era un rottweiler che la prendeva sul personale e smaniava per farmi a pezzi. Inoltre mi sono perso il momento del Banana Bread perché Markus, un pastore belga con il pene sempre in mostra, mi aveva appena urinato sui jeans. Il proprietario ha detto di non preoccuparmi assolutamente, con un paio di lavaggi in acqua fredda verrà via.
In pratica tutti gli invitati erano dei veri esperti di cani, tutti tranne me.

Una ragazza con i piercing sul labbro, non ricordo il suo nome, mi ha particolarmente stupito al riguardo. Ha spiegato con assoluta perizia tutti i problemi comportamentali del suo labrador, soprattutto per ciò che riguarda la socializzazione spontanea e l’appagamento dal gioco. Quello è stato il punto di partenza per una lunga discussione sulla leadership tra i cani, sulla loro biblioteca cognitiva e- molto importante – su come riconoscere quei segnali che indicano che il gioco tra loro potrebbe evolversi in una pericolosa zuffa.
Penso che non si sia parlato altro che di cani.

Credimi, non sto cercando di giustificare le foto che probabilmente avrai già visto su Facebook. Lo so che ho brindato, più di una volta, con quel Fox Terrier a pelo liscio. Ero già ubriaco a quel punto. Completamente andato. Probabilmente ho bevuto troppo nella speranza di sentirmi più a mio agio. E per alleviare la noia delle conversazioni, lo ammetto. Così oggi non riesco a ricordare bene cosa sia successo nella seconda parte della festa. Davvero hanno servito le fette di torta nelle ciotole per cani? Oppure l’ho sognato? In effetti potrei averlo sognato visto che mi sono concesso un paio di transitorie perdite di conoscenza sul prato… Dall’ultimo blackout ricordo solo di essermi svegliato con la piacevole sensazione di un impacco fresco, premurosamente adagiato sulla mia fronte. Non avevo idea che le palle di un labrador potessero essere così refrigeranti.

Il problema è che se provo a fare chiarezza sugli eventi mi viene il mal di testa, oltreché i sensi di colpa. Dovevo essere in uno stato pietoso. Ti assicuro che non è facile tornarci sopra oggi. Leggendo i commenti alle foto pare proprio che, al momento dei saluti finali, io abbia cominciato ad abbaiare forte, e rancorosamente. Si parla di un quasi attacco sferrato a Lorena. Mi dispiace di questa cosa. Come potrai vedere tutti stanno dibattendo sulle ragioni del mio comportamento. Al momento prevale l’opinione che si sia trattato di banale aggressività territoriale, sono anche corso appresso a un ragazzo in bicicletta. Qualcuno insiste a vederci un istinto predatorio. Io non voglio interferire perché davvero non rammento nulla di quella parte. Lorena dice che nel pomeriggio domanderà al suo dog trainer di fiducia e poi posterà il suo parere.

Potresti chiederle di non farlo?

Daniele De Serto

Annunci

One thought on “GATTINI™#28: COMPLEANNO AL PARCO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...