IL FILM PIÙ BELLO DELLA STORIA DEL CINEMA (ARREBATO)

Fermi tutti! Pierluca D’Antuono è tornato (calma: In fuga dalla bocciofila, non su Verde) con un pezzone sul super cult Arrebato (qui se parlate spagnolo, qui se non temete spoiler) riassumibile in una premessa (“faccio un pessimo Facebook”=CAPS LOCK e condivisioni a caso) e quattro punti: Arrebato=filmone; Arrebato+Sert Torpignattara=”è possibile che io stia enfatizzando alcuni particolari”; film in versione originale senza sottotitoli=ok perché “i film non sono libretti d’istruzione”? (NO); BASTA NICOLINI.
L’illustrazione è di 
DeadTamag0tchi.
Continua a leggere

ROCK CRIMINAL #24: TERRY KNIGHT

Ieri abbiamo fatto un discreto casino (verde) quando abbiamo realizzato che non avremmo pubblicato in tempo la nuova Rock Criminal di Sergio Gilles Lacavalla. Tutta colpa del già ex redattore, ex collaboratore e prossimo ex-curatore della nostra rivista, pronto a lasciare (“In Fuga” alludono i bene informati) anche la gestione del blog (non tutti sanno che da più di un anno la testata di Verde è in vendita a 20 euro. Per info).
Il 1 giugno 1967, cinquant’anni fa, usciva Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Paul McCartney era già morto o il macabro scherzo era ormai sfuggito di mano (ci ricorda qualcosa)? Terry Knight era un genio del marketing, il signore della truffa e uno che la sapeva lunga su PID Hoax.
L’illustrazione è di
DeadTamag0tchi.
Continua a leggere

OROSCOPO 2017

In redazione siamo molto contenti che il 2016 sia finito, perché è stato un anno favoloso per Verde, ma tutta questa gioia ci fa sentire a disagio, quindi meglio dimenticare presto subito un anno pazzesco e augurarci un 2017 orribile in cui sentirci finalmente un po’ a casa, o almeno sintonizzati allo spirito del tempo. Al solito, nella consueta riunione di redazione del 25 mattina su Whattsapp, qualcuno se ne è uscito con l’idea di un post di bilanci o di auguri, ma per fortuna abbiamo immediatamente realizzato che non avevamo nulla da dire e oltret (continua qui). Il blog ha compiuto un anno a giugno, nel 2016 36 nuove autrici e autori hanno scritto e/o illustrato per noi (più i soliti otto, chi più, chi meno), il racconto più letto è stato questo, il meno letto era sul cartaceo, mentre tra gli inediti, immeritatamente, uno degli  ultimi episodi della rubrica settimanale del venerdì che abbiamo chiuso e sostituita con un’altra rubrica del venerdì praticamente identica, ma ormai quasi mensile (AKA non decollano i GATTINI su Verde).
Torniamo lunedì 9 gennaio con
JoyDidì (cominciate ad ammirarla) che ci accompagnerà per tutto il mese, e un racconto di Paolo Gamerro e Luca Marinelli scritto a quattro zampe mani. Pazzesco? No, è plausibile.
Nell’attesa beccatevi l’accuratissimo
OROSCOPO 2017 scritto per voi dalla redazione al gran completo, il cui auspicio per l’anno nuovo è il solito.
L’illustrazione è di
DeadTamag0tchi.
AGGIORNAMENTO: L’oroscopo 2017 di Verde è adesso disponibile anche su Soundcloud, letto da Vinicio Motta.
Continua a leggere

DODES’KA-DEN #1: DIRTY THREE

Ciao, è domenica e oggi inauguriamo una nuova rubrica che leggerete su Verde almeno una volta al mese. Si chiama Dodes’ka-den, è a cura di Matteo Bailo e contiene recensioni e altre cose. No, precisamente:
Dodes’ka-den è un film del 1970 di Akira Kurosawa, è lo sferragliare dritto di un tram immaginario guidato da un ragazzo, è la ripetizione cadenzata di un rumore assieme alla sua parola. È uno spunto per trovare i suoni concepiti solo nei pensieri, nelle note dei dischi, nelle direzioni invisibili della musica.” E a proposito di Matteo Bailo:
“Chitarrista scalcinato, appassionato di rock in varie forme e declinazioni, apprezza e ricerca strumenti che non sa suonare. Lavora per il settimanale cartaceo Film TV, per il quale cura inoltre la rubrica Muzik.”
Si comincia con Ocean Songs dei Dirty Three. L’illustrazione è di DeadTamag0tchi (Walk).
Continua a leggere

GATTINI™#3: SCUSA, DICAPRIO

gattinideadtamag0tchi

DeadTamag0tchi after Andy Wahrol, GATTINI™

GATTINI™ è il contenitore degli orrori indifferenziati di Verde. Ogni venerdì, qui e su Facebook.
Dopo le due settimane aberranti con Robotfetishism, abbiamo chiesto a Francesco Quaranta, tornato single da poco, di scrivere qualcosa che abbassasse sensibilmente la tensione erotica – alle stelle – dei venerdì di Verde. Francesco, ormai lo sanno tutti, è il responsabile principale della morte del Casual Friday, ha un problema bello grosso con i titoli, ed è la voce dei The Last Project. Delle tre, almeno una non c’entra un tubo con Scusa, DiCaprio?, ma oggi esce il nuovo album dei ragazzi (è in streaming su Ondarock) ed è davvero bello: qui da noi in redazione è già un piccolo classico e volevamo consigliarvelo.
La copertina (di
GATTINI™, non di Pyrotechnic) è di DeadTamag0tchi, il disegno interno di Sergio Caruso. È venerdì, e allora? Miao!
Continua a leggere

BUON ANNO+BONUS TRACK

La cosa bella di festeggiare il capodanno il 1° settembre (non è più roba da fuori sede sardi o calabresi, siamo sempre di più a farlo, stateci) è che sai già che i tuoi buoni propositi dureranno almeno il doppio di quelli di gennaio e si infrangeranno soltanto alla metà del mese, con l’uscita delle prime classifiche degli album più belli dell’anno e la riapertura delle scuole, i due momenti in cui le città ricoperte di immondizia tornano invivibili. A Roma il Forte non fa più la festa del raccolto, hanno chiuso altri tre spazi occupati (ma non erano il Verme), è tornata l’ora solare e chissà quest’anno la Festa del Cinema. Per qualche giorno andiamo a vedere le serie tv al Fiction Fest (altro che Netflix), passiamo tre giorni a Lucca (su Facebook) e anche quest’anno hai fatto confusione tra le serate PPP e i concerti della RGB: dici che Zero li segna nello stesso posto e allo stesso orario, ma non ti crede più nessuno. Ci rivediamo l’8 dicembre a Più libri, non puoi mancare, non posso evitare. Buon anno.

Verde riprende la programmazione lunedì 5 settembre con il Presidente della Nazione Oscura Caotica (nonché fresco vincitore del Premio Urania 2016) Lukha B. Kremo (scusate se è poco). Le illustrazioni del mese saranno di Sergio Caruso (fondatore e curatore di Nurant, la conoscete? A noi piace molto, e così speriamo di voi), i racconti di Vinicio Motta, Andrea Frau, Sergio Gilles Lacavalla, Paolo Gamerro, Francesco Quaranta, Simon G. Helly, Simone Lisi, Alessio Posar, Luca Marinelli, Gianluca Garrapa, Ferruccio Mazzanti, Filippo Santaniello (tutti uomini, sì: abbiamo un problema. Parliamone).

Tre novità: Andrea Frau non è più scomparso (al suo posto Luca Marinelli lo è); pubblicheremo soltanto inediti, tre a settimana, nei giorni dispari (niente più ristampe digitali dal cartaceo); i venerdì di Verde non saranno più Casual: ci sarà una nuova rubrica identica a quella che abbiamo chiuso ma ancora meno finalizzata e con un nome che… be’ il nome sarà GATTINI, così, maiuscolo e grassetto (l’alternativa era VEneRDE, fate un po’ voi).

La bonus track (ma è una bonus track? O una traccia nascosta?) è di Simone Lisi. Il disegno in alto vi sembra di Nicola Mari? E invece è opera della Regina DeadTamag0tchi (Hail to the Queen).
Buon anno ragazzi, stiamo tornando.
Continua a leggere