IL TRAFFICO DELLE NOVE

amorancora

Momusso, amorancora

Ciao, è mercoledì mattina e voi forse non sapete che tra i tag di questo blog ce n’è uno dedicato ai Mercoledì Lisi, lo spazio dei racconti e delle poesie di Simone Lisi. È da un po’ che non leggiamo Simone, abbiamo pensato ieri sera, e i nostri archivi intelligenti hanno immediatamente restituito Il traffico delle nove. Viva Simone, viva i nostri archivi intelligenti, viva Verde e viva momusso, che oggi ci saluta (grazie Martina!) e stasera è a Milano in Santeria: siateci.
Continua a leggere

LA MANO

please-stop-dancing

Joydidì, Please stop dancing

Simone Lisi ha avuto da fare e giura di non avere ancora visto Paterson, sebbene in bocciofila se ne parli diffusamente, eppure ha scritto La mano, una poesia che segna, così lui, il suo ritorno alla poesia (o a qualcosa). Due mesi dopo. Simone è contento, noi pure, le poesie di Paterson sono di Ron Padgett, quelle di William Carlos Williams sono qui (naturalmente in inglese, perché “tradurre poesie è come fare la doccia con l’impermeabile”), l’illustrazione è di Joydidì (please stop dancing, ink on paper, digital painting).
AGGIORNAMENTO: Poi, alla fine, Simone è andato al cinema.
Continua a leggere

IL GIORNO DOPO CHE

È mercoledì, è passato un mese e adesso il non poeta su (di?) Verde Simone Lisi versifica e si autoredige da sé: “Volendo, per chi ci crede, nel testo sono contenuti dei numeri in maniera abbastanza esplicita, che uno può giocare sulla ruota che preferisce (ma non Il giorno dopo che sono usciti NdR). Come diceva il poeta, novembre: le foglie ci guardano cadere, ma non mi ricordo quale poeta, potrei controllare su google, ma sono iper di fretta”. L’illustrazione, da Dark and Light, è di DaniPas.
Continua a leggere

I PRIMI DI OTTOBRE

i-primi-di-ottobre

Elisa Lipari, I primi di ottobre

Ciao, siete su Verde, oggi è mercoledì (che si chiama così perché si pensava che il pianeta Mercurio ne governasse la prima ora), stasera andiamo al cinema perché il biglietto costa 2 euro e per rapida associazione  abbiamo pensato ai nostri amici fiorentini In fuga dalla bocciofila (che dentro le sale ci vivono) e di conseguenza a Simone Lisi, di cui oggi proponiamo, e lo citiamo testualmente, “l’ennesima non-poesia su questi primi giorni passati.” L’illuminazione è avvenuta domenica sera, e all’unanimità la redazione ha approvato la modifica della programmazione di ottobre. Ma a proposito di parole usate a sproposito, un redattore (che per eleganza non nominiamo) ha subito avanzato, così lui, “perplessità sulle tempistiche”: ce l’avrebbe fatta Elisa Lipari a illustrare su misura I primi di ottobre? La risposta è ovviamente sì, perché Elisa è grande e noi siamo i suoi profeti (cit.).
Continua a leggere

LIEVISSIMI INCONVENIENTI SUL VOLO PISA-CAGLIARI

P1010881

Sergio Caruso, Senza titolo

Salve! Ben trovati ai Mercoledì Lisi*, il consueto spazio di Verde dedicato alle poesie e ai racconti di Simone Lisi. Oggi, che è 21 settembre (e naturalmente non è equinozio di autunno, così come il 21 giugno scorso non si era in solstizio di estate: EDIT differito), leggiamo Lievissimi inconvenienti sul volo Pisa-Cagliari, un oscuro e controverso affresco (a tratti gratuito) sulle donne sarde e i low-cost Ryanair. Il disegno è di Sergio Caruso.
(*Il titolo dello spazio è puramente indicativo e potrebbe non essere perfettamente rappresentativo delle caratteristiche del contenuto)

Continua a leggere

BUON ANNO+BONUS TRACK

La cosa bella di festeggiare il capodanno il 1° settembre (non è più roba da fuori sede sardi o calabresi, siamo sempre di più a farlo, stateci) è che sai già che i tuoi buoni propositi dureranno almeno il doppio di quelli di gennaio e si infrangeranno soltanto alla metà del mese, con l’uscita delle prime classifiche degli album più belli dell’anno e la riapertura delle scuole, i due momenti in cui le città ricoperte di immondizia tornano invivibili. A Roma il Forte non fa più la festa del raccolto, hanno chiuso altri tre spazi occupati (ma non erano il Verme), è tornata l’ora solare e chissà quest’anno la Festa del Cinema. Per qualche giorno andiamo a vedere le serie tv al Fiction Fest (altro che Netflix), passiamo tre giorni a Lucca (su Facebook) e anche quest’anno hai fatto confusione tra le serate PPP e i concerti della RGB: dici che Zero li segna nello stesso posto e allo stesso orario, ma non ti crede più nessuno. Ci rivediamo l’8 dicembre a Più libri, non puoi mancare, non posso evitare. Buon anno.

Verde riprende la programmazione lunedì 5 settembre con il Presidente della Nazione Oscura Caotica (nonché fresco vincitore del Premio Urania 2016) Lukha B. Kremo (scusate se è poco). Le illustrazioni del mese saranno di Sergio Caruso (fondatore e curatore di Nurant, la conoscete? A noi piace molto, e così speriamo di voi), i racconti di Vinicio Motta, Andrea Frau, Sergio Gilles Lacavalla, Paolo Gamerro, Francesco Quaranta, Simon G. Helly, Simone Lisi, Alessio Posar, Luca Marinelli, Gianluca Garrapa, Ferruccio Mazzanti, Filippo Santaniello (tutti uomini, sì: abbiamo un problema. Parliamone).

Tre novità: Andrea Frau non è più scomparso (al suo posto Luca Marinelli lo è); pubblicheremo soltanto inediti, tre a settimana, nei giorni dispari (niente più ristampe digitali dal cartaceo); i venerdì di Verde non saranno più Casual: ci sarà una nuova rubrica identica a quella che abbiamo chiuso ma ancora meno finalizzata e con un nome che… be’ il nome sarà GATTINI, così, maiuscolo e grassetto (l’alternativa era VEneRDE, fate un po’ voi).

La bonus track (ma è una bonus track? O una traccia nascosta?) è di Simone Lisi. Il disegno in alto vi sembra di Nicola Mari? E invece è opera della Regina DeadTamag0tchi (Hail to the Queen).
Buon anno ragazzi, stiamo tornando.
Continua a leggere