BLITZRECENZION #1: IL RAGAZZO CON LA SPINA NEL FIANCO

Blitzrecenzion è la rubrica che S.H. Palmer ha ideato e curato sulle pagine del nostro cartaceo, “un esercizio poetico e stringato di versi fulminanti e musica per immagini” (così la presentavamo all’epoca). La prima Blitz composta per Verde, apparsa nel numero zero, è in realtà la settima della serie: le prime sei sono state pubblicate qui, tra l’ottobre 2011 e l’aprile 2012.
Le riproporremo tutte, a partire da oggi, ogni giovedì. Che le leggiate o le ascoltiate, la parola d’ordine è una sola: velocemente. Lasciatevi coinvolgere.
Illustrazione di DeadTamag0tchi (All We ever wanted was everything). 
Continua a leggere

ELISABETTA

p.1 La Vergine di rubik-color (Amalia Mora)

Amalia Mora, La Vergine di Rubik

Elisabetta è l’ultima storia nera pubblicata su Pastiche (aprile 2012, l’ultimo numero della rivista) ed è la prima in cui Luca Carelli inizia a disseminare indizi e allusioni alla sua sedicente biografia (i due famigerati romanzetti gialli e la latitanza a Roma, il rapporto con i Distruzionisti e i venticinque anni anni trascorsi alla Dozza), una consuetudine che caratterizzerà i racconti scritti per Verde.
L’illustrazione, realizzata per la copertina di
Pastiche 6, si intitola La Vergine di Rubik ed è di Amalia Mora.

Continua a leggere

FRANCESCA

p.16 VERDE 23

Ricorda che io non volevo morire…

Francesca Alinovi, Francesco Ciancabilla, il giallo del Dams. Luca Carelli racconta, dal punto di vista di Caino, una delle Storie Nere più inquietanti degli ultimi anni. Prendendo ispirazione dalla pubblicazione, qualche tempo fa, dei diari di Francesca Alinovi, l’autore immagina l’esistenza di un cahier dell’assassino per testimoniare la discesa “giù, nel delirio” di un rapporto segnato da “un sentimento feroce e insincero.”
Francesca è stato pubblicato per la prima volta nel numero 2 di Pastiche – tutte le forme del raccontare. La foto è tratta da qui.

Continua a leggere

GISELLA

Su Verde, per la rubrica Storie Nere, Luca Carelli ha scritto 12 racconti ispirati a fatti recenti di cronaca nera: casi di omicidi e sparizioni, insoluti e non, che hanno in comune il fatto di avere donne come vittime. La rubrica è stata inaugurata nel numero zero del cartaceo, ma in precedenza Luca aveva già scritto 4 racconti su una piccola rivista autoprodotta che si chiamava Pastiche – Tutte le forme del raccontare, un contenitore durato sette numeri dalle cui ceneri è nata Verde. Per tutto il mese di luglio, ogni giovedì, rileggeremo queste prime storie nere: cominciamo con Gisella, la ragazza del pozzo.
L’illustrazione che accompagna il racconto è di
Massimo Desiato e si intitola Omaggio a Harry Ally (base di pvc, asfalto, ceralacca, bombolette, fiore secco di Spatifillo, una pianta dall’alta capacità depurativa).

Continua a leggere