I PAZIENTI DEL DOTTOR T.

sedia

Demonia, Sedia

Francesca Fiorletta, 1985, vive a Roma, è redattrice di Nazione Indiana, organizzatrice di eventi, ufficio stampa e social media manager per LiberAria Edizioni, CaLibro Festival, e freelance. Nel 2015 ha pubblicato “More Uxorio”, per Zona Contemporanea. Suoi testi sono presenti in “Repertorio dei matti della città di Roma”, volume collettivo a cura di Paolo Nori per Marcos y Marcos; “Costola” antologia di racconti illustrati a cura di Filippo Balestra per Casa Editrice Gigante, e su diversi blog e riviste culturali (L’Ulisse, Versodove, Alfabeta, ecc.). Con I pazienti del dottor T è (finalmente) per la prima volta su Verde.
L’illustrazione è di
Demonia.
Continua a leggere

UN NO

stesadef

Demonia, Stesa

Hanno tutti bisogno almeno di Un no, è la nostra linea editoriale (pensateci quando ci mandate i racconti, soprattutto se inviate lo stesso racconto anche ad altre riviste e il giorno prima della pubblicazione ci causate buchi di programmazione imbarazzanti e poi non vi lamentate se finite nella lista nera di Verde e prima o poi ci incontreremo di nuovo, su Twitter o in reading a Firenze) e un passaggio del bel racconto di Paolo Parente (ripassate), che leggiamo oggi con una illustrazione di Demonia.
Continua a leggere

IL BOATO

sete

Demonia, Sete

Qualche mese fa Anna Quatraro ci ha intervistati per il suo sito Facciunsalto. Tra le altre cose, rispondendo alla domanda più difficile (d’accordo, anche quella sullo stato della narrazione breve in Italia non era uno scherzo), dicevamo che ci piace molto Dino Buzzati e che per scrivere di Lou Reed Pierluca D’Antuono aveva riletto uno dei tanti gioielli della Boutique del mistero. Quale? Non si sa. Forse lo stesso che ha ispirato Fiorella Malchiodi Albedi per questa gemma preziosa chiamata Il boato? Unica certezza: le illustrazioni di Demonia.
Continua a leggere

IL CAMPO DA GIOCO DI SATANA

Esiste una fazione minoritaria ma agguerritissima che agita la vita redazionale di Verde, e pretende di perturbarne la programmazione con argomenti prevedibili, discutibili o disgustosi. Ma la maggioranza non si scompone e fa quadrato attorno al lunedì, da sempre il nostro giorno preferito, quello in cui ci piace tanto fare regali regali regali (da scartare subito, non fate come Francesco). E allora Olga Paltrinieri, Il campo da gioco di Satana, illustrazione di Demonia.
Continua a leggere

STORIA DI UN MORTO DI FAMA

lapauradefirm

Demonia, Senza titolo

Riccardo Mastini (1988) è uno scrittore ramingo per l’Europa che cerca di non dimenticarsi l’italiano scrivendo racconti. Non sa come descriversi e quindi prende in prestito le parole di qualcuno che lo conosce bene, a black bird on a tower of books.
Storia di un morto di fama è il suo primo racconto per Verde: “D’altra parte era l’anno 1831 e nessuno aveva ancora sentito parlare dei poeti maledetti.”
L’illustrazione è di Demonia.
Continua a leggere