CASUAL FRIDAY #22: WE LOVE OUR AUDIENCE!

Amiche e amici, ormai lo sapete, Casual Friday (ora anche su Facebook) è la “rubrica di Verde nata per promuovere un nuovo reading code. Ogni settimana un racconto inedito di un autore diverso che cercherà di farvi ridere, divertirvi o semplicemente imbarazzarvi.” Sono passati sei mesi dal giorno in cui abbiamo inaugurato questa rubrica: da allora, in ventidue settimane, Casual Friday è diventato l’appuntamento più atteso e apprezzato di questo nostro piccolo blog. La ragione di questo successo? Una sola: voi, i lettori meravigliosi di Verde. Per questo abbiamo deciso di pubblicare una ricca, seppure minima, selezione di lettere e commenti ricevuti in redazione, la testimonianza più vivida e sincera dell’idilliaco rapporto e del solido filo diretto tra noi e voi. È venerdì, rilassiamoci!
Illustrazione di
Red Tweny (An incurable disease, 50x70cm, inchiostro su carta, 2011).
Continua a leggere

STORIE NERE #12: MARTA

Fine di una rubrica. Storie Nere ha raggiunto il capolinea: oggi riproponiamo l’ultima puntata, la dodicesima, apparsa sul numero 23 del nostro cartaceo (aprile 2014). La mattina del 9 maggio 1997, a Roma, Marta Russo cammina senza fretta nella città universitaria: un proiettile vagante (“in un altro punto dell’universo, differente galassia, stesso spazio, da una finestra, una qualsiasi”) sta per colpirla. Diciannove anni prima “una Renault 4 rossa veniva trasmessa al mondo in piombo grigio come lapide e sineddoche di un’epoca conclusa.” 1+1=2? No, fa millenovecentottantadue, uno dei climax della vicenda personale di Luca Carelli. Il punto di svolta di una vita, o – chi lo sa – la prima puntata di una nuova rubrica.

Continua a leggere

STORIE NERE #11: GIORGIA

p.1 VERDE 22

Verde 22, marzo 2014 (In copertina: Cavellini writing on nude male, Vile Magazine vol 3 n.2, estate 1977)

Storie Nere #11, penultima puntata passata alla storia (di Verde) per il colpo di scena (senza strascichi) di Luca Carelli che scrive decentemente un racconto praticamente bello. Giorgia (Verde 22, marzo 2014) prende ispirazione dalla vicenda di Giorgia Padoan, strangolata la mattina del 9 febbraio 1988 nel suo appartamento di Torino. Ventincinque anni dopo, a sorpresa, il caso viene riaperto…
Continua a leggere

STORIE NERE #10: CHIARA

Verde 19, dicembre 2013 (in copertina: Rocco Lombardi, Una piccola bestia in una pozzanghera d’acqua)

Verde 19, dicembre 2013 (in copertina: Rocco Lombardi, Una piccola bestia in una pozzanghera d’acqua)

E se vi dicessimo che la decima Storia Nera è la migliore della serie? Se non avete mai letto nulla di Luca Carelli, cominciate da Chiara (Verde 19, dicembre 2013), la storia di Chiara Bariffi, trentenne di Bellano scomparsa nella notte tra il 30 novembre e il 1 dicembre 2002. Chiara avrebbe dovuto percorrere quattro chilometri di lungo lago (di Como) per raggiungere casa, ma…
Continua a leggere

STORIE NERE #9: CAMILLA (PARTE II)

Verde 16, settembre 2013 (In copertina: Toni Bruno, Miss Paventi)

Verde 16, settembre 2013 (In copertina: Toni Bruno, Miss Paventi)

Storie Nere #9, di Luca Carelli: rileggiamo oggi la seconda e ultima parte di Camilla (la prima è qui), il racconto del camerata e filatelico Paolo Stroppiana e delle vicende che lo legano a un gruppo di donne morte o scomparse da Torino nel corso degli anni Ottanta e Novanta. Dal numero 16 del nostro cartaceo (settembre 2013, copertina e illustrazioni di Toni Bruno).

Continua a leggere

STORIE NERE #8: CAMILLA (PARTE I)

Verde 15, agosto 2013 (In copertina: Grazia Greuter, Mother and child)

Verde 15, agosto 2013 (In copertina: Grazia Greuter, Mother and child)

L’ottava Storia Nera scritta da Luca Carelli è il lungo e ambizioso racconto del camerata e filatelico Paolo Stroppiana e delle vicende che lo legano a un gruppo di donne morte o scomparse da Torino nel corso degli anni Ottanta e Novanta: sono Camilla Bini, Marina Di Modica, Letizia Teglia, Edvige Porta, Fiorella Rolfo e la dottoressa Bianca Tovo. Camilla è stato pubblicato nel numero 15 del cartaceo (agosto 2013) e nel Bestiario 2013 (apparso online nel febbraio 2014). Questa è la prima parte: la seconda, da Verde 16, la leggeremo tra due settimane.

Continua a leggere

STORIE NERE #7: EMANUELA

Verde 13, giugno 2013 (In copertina: Emera, Il volto della notte)

Verde 13, giugno 2013 (In copertina: Emera, Il volto della notte)

La settima delle Storie Nere è stata pubblicata nel numero 13 del cartaceo di Verde (giugno 2013). Emanuela è l’unico racconto di Luca Carelli a ispirarsi a un caso mainstream di nera, il più intricato e dibattuto mediaticamente negli ultimi anni. Lo fa, a ridosso del trentennale della sparizione di Emanuela Orlandi, con i soliti ingredienti: accenni velati alla vicenda, nessuna ricostruzione, molta rifrazione, sedicente biografismo. Qui in redazione qualcuno la definisce cronaca nera metafisica, per altri invece è roboante e la botta non arriva.
Continua a leggere

STORIE NERE #6: SONIA

Verde 11, aprile 2013 (In copertina: Nico Piancastelli, Senza titolo)

Verde 11, aprile 2013 (In copertina: Nico Piancastelli, Senza titolo)

Ἀπόδοτε οὖν τὰ Καίσαρος Καίσαρι καὶ τὰ τοῦ Θεοῦ τῷ Θεῷ. Sarà perché si parla (anche) di Perugia la torbida e della principale trasmissione saprofaga della televisione italiana, ma finalmente Luca Carelli ci consente di depennare il contrassegno Schadenfreude dai suoi racconti. La strada che conduce all’ispirazione è ancora lunga e lastricata, ma citare il dottor Mierzwiak merita una pacca sulle spalle. Sonia, la sesta delle Storie Nere, è stata pubblicata nel numero 11 del cartaceo (aprile 2013, copertina e illustrazioni di Nico Piancastelli – ne avevamo già parlato qui – contributi di Pierluca D’Antuono, Alda Teodorani, Bruno Ballardini, Luigi Bonaro, Simone Lucciola, Federica Lemme, S.H. Palmer).
Continua a leggere

STORIE NERE #5: MARA

Verde 9, febbraio 2013 (In copertina: Cristiano Baricelli, Omaggio a Motosega)

Verde 9, febbraio 2013 (In copertina: Cristiano Baricelli, Omaggio a Motosega)

La quinta Storia Nera prende il titolo dal nome di battaglia di Margherita Cagol, dirigente comunista rivoluzionaria e fondatrice della prima colonna delle Brigate Rosse. Luca Carelli racconta di come la notizia dell’omicidio di Mara si ripercosse sulla sua vita e su quella di tanti altri compagni, bolognesi e non. Dal numero 9 del cartaceo (febbraio 2013).

Continua a leggere