POSSEDUTA

posseduta_pex

Giulia Pex, Posseduta

“Lo specchio non riflette la tua immagine bensì un fantasma di simile fattura, però mancino e deformato negli intenti. A quanto pare ti ci riconosci, e forse in quel vetro ti vedi più bella di quanto non sei in realtà. Come attraverso i miei occhi.” Comincia così Posseduta di Francesco Quaranta e l’ennesimo lunedì blu, che in un futuro non troppo lontano ricorderemo come il giorno in cui la divina Giulia Pex esordì su Verde.
Continua a leggere

MELASSA MIELINA

do-not-disturb

Joydidì, Do not disturb

Melassa Mielina è un racconto che piacerà tantissimo alle fan di Francesco Quaranta (sì, esistono e sono tantissime) (sì, lo sappiamo, è pazzesco) e ha pure un titolo decente (ma una formattazione che grida vendetta), anzi, bello: Francesco è guarito? Il Neuropod trionferà? L’amore può davvero nascere al minimo contatto, come dicono tutti i manuali d’istruzione? O è soltanto un continuo loop di reindirizzamento? E
L’illustrazione è di Joydidì (Do not disturb, ink on paper, digital painting). Su Soundcloud il racconto è letto male da Luca Carelli (che a quanto pare imita molto bene Vinicio Motta).
Continua a leggere

GATTINI™#3: SCUSA, DICAPRIO

gattinideadtamag0tchi

DeadTamag0tchi after Andy Wahrol, GATTINI™

GATTINI™ è il contenitore degli orrori indifferenziati di Verde. Ogni venerdì, qui e su Facebook.
Dopo le due settimane aberranti con Robotfetishism, abbiamo chiesto a Francesco Quaranta, tornato single da poco, di scrivere qualcosa che abbassasse sensibilmente la tensione erotica – alle stelle – dei venerdì di Verde. Francesco, ormai lo sanno tutti, è il responsabile principale della morte del Casual Friday, ha un problema bello grosso con i titoli, ed è la voce dei The Last Project. Delle tre, almeno una non c’entra un tubo con Scusa, DiCaprio?, ma oggi esce il nuovo album dei ragazzi (è in streaming su Ondarock) ed è davvero bello: qui da noi in redazione è già un piccolo classico e volevamo consigliarvelo.
La copertina (di
GATTINI™, non di Pyrotechnic) è di DeadTamag0tchi, il disegno interno di Sergio Caruso. È venerdì, e allora? Miao!
Continua a leggere