Comunicato della redazione sui fatti del 20 agosto 2018

Ieri abbiamo subito una emorragia di lettori senza precedenti nella storia di Verde. Nel momento in cui scriviamo queste righe, lunedì 20 agosto 2018 alle ore 23:30, siamo a -17 (da 3445 di domenica 19 a 3428), ma il conto alla rovescia sembra destinato a proseguire. Pur non sopravvalutando un dato francamente trascurabile (stiamo pur sempre parlando di Facebook), siamo stupefatti. Nelle ultime settimane abbiamo continuato a fare rivista come di consueto, con entusiasmo, serietà, passione e, lasciatecelo dire, immutata qualità: non solo le nostre letture rapide con occhio allenato e esperto, ma anche la rubrica di S.H. Palmer, i racconti di Luca Marinelli, Jacopo Marocco, Giovanni Del Giudice, Cécile Bitch, Marco Morana, Marco Parlato per citarne solo alcuni degli ultimi pubblicati, senza dimenticare le illustrazioni di Monicatrequarti e, perché no, i memicchi della Pink Lodge. Che cosa è successo allora? Per cercare di scoprirlo la redazione si è tempestivamente riunita in assemblea permanente (nonostante l’agosto inoltrato) e ha prodotto questo comunicato che abbiamo deciso di condividere con voi.

“Care e cari,
l’Internet e i social network sono strumenti straordinari, potentissimi ma, inutile negarlo, pericolosi se non usati con intelligenza e parsimonia.

Lo ammettiamo senza remore: oggi, seppure in buona fede e con una dose non indifferente di ingenuità, abbiamo sbagliato.
Alcune nostre lettrici e alcuni nostri lettori si sono sentiti delusi e offesi dalla loro rivista, quanto di più grave per noi possa accadere.

Non ci nascondiamo come lo stolto dietro a un dito, non ci giriamo attorno e non cerchiamo scuse, tuttalpiù possiamo umilmente offrirle, ma ci teniamo a spiegare che cosa è successo, per preservare quel filo diretto con voi, che in questi sei lunghi anni abbiamo pazientemente e, lasciatecelo dire, sapientemente ordito con il tessuto più prezioso in circolazione, il rispetto reciproco, grazie al vostro affetto e al vostro sostegno che non sono mai venuti meno.

È successo che il nostro esperto social media manager, Francesco Quaranta, è meritatamente in ferie nelle sue natali campagne pavesi e la redazione, comprensibilmente affannata dallo spirito vacanziero incombente, non ha saputo organizzare per tempo un congruo ed efficiente piano di turnazione e sostituzione.

Francesco, che antepone il bene della rivista a tutto il resto, si è allora offerto di aggiornare comunque i nostri canali social e questa mattina [NDR ieri, qui per chi l’avesse persa], in orario decisamente estivo, ha postato la quinta A colpo sicuro, la rubrica più amata dal nostro pubblico, appuntamento fisso di questi nostri lunedì estivi. Siamo sicuri che, come tutti noi qui in redazione, anche voi abbiate apprezzato lo sforzo ermeneutico con cui oggi [NDR ieri] Franco Sardo ha analizzato in maniera scrupolosa e impeccabile la “Trilogia dell’umano”, l’importante opera dell’amico Massimiliano Parente.

Alle 13:50 Francesco chiamava in redazione comunicando che aveva appeno smarrito il suo Iphone.
Cinque minuti dopo l’amico Luca Pantarotto di NNE ci avvisava che sulla nostra pagina Facebook era comparso questo post:

CIAO RAGAZZI NON DI SOLA LETTERATURA™ SI VIVE OGGI C’È UNA DEDICA MOLTO SPECIALE AL NOSTRO REDATTORE LUCA MARINELLI DA PARTE DI UNA PERSONA CHE PREFERISCE RIMANERE ANONIMA IL TESTO SI INTITOLA “LA MIA LUCARIELLA” ED È UN CALCO DI UNA SPLENDIDA SONG ANNI 90 CHE ADESSO CI SPARIAMO TUTTI INSIEME:

🎶🎶 Mio Dio lui è bello come una Lucariella
sguardo profondo e luminoso
è una stella che splende e risplende
in questa buia litweb di ogni giorno
nello spazio immenso di Facebook vago ma a lui torno
ha un carattere dolce come il suo viso
e contro ogni problema
niente è meglio del suo sorriso
che mi aiuta se ho bisogno in un momento 🎶🎶

🎶🎶 https://verderivista.wordpress.com Ciao, sono il Commissa
i suoi racconti mi bastano
è come una festa
è un martellare di campane che rintrona la testa
confondo rivista e litblog in un intreccio magico
l’intesa è perfetta in un rapporto unico 🎶🎶

🎶🎶 E so che può sembrarti strano ma
cerco le tag per spiegarti che effetto fa
sapere che se la giornata non è stata bella
posso contare sulla mia Lucariella 🎶🎶

🎶🎶 Qualche volta litighiamo
ma il problema non è quello
l’amore non è bello se non è litigarello
e si sa come vanno queste cose qua
il problema domani più non esisterà 🎶🎶

🎶🎶 E allora ascolta non importa
se l’incomprensione è sorta
Il Commissa ti vuole bene e tutto quanto si scorda.
A doppia F E doppia T O
The Lucariella è tutta mia 🎶🎶

🎶🎶 Lascia che il mio cuore crei una recensione a Colpo sicuro
parole in rima che riescono nel loro intento
è una freccia scoccata che colpisce al cuore
al centro dentro sento un grande sentimento e movimento
sono 100 visualizzazioni tutte in un momento
che gridano ti taggano è un grande coro
e io mi riconosco in ognuna di loro 🎶🎶

🎶🎶 Esplosioni. Sento come se
temporale e mare in tempesta fosse dentro di me
L U una C A R I E doppia L A
non so bene neanch’io che cosa provo in realtà
però son qui che canto le doti del mio bello
è tutto mio e io lo chiamo la mia Lucariella 🎶🎶

🎶🎶 Ma poi così com’eri comparso sei scomparso
queste parole creano lo scompiglio
buio intorno a me sento come se
un vuoto incolmabile mi divida da te
e come nella chat whattsapp numero 3 sento il bisogno
di averti accanto ormai mi sembra chiaro
che sono stanco di sentirti a Torino
poterti prendere per mano sensazione inconsueta
effetto strano sapere che Mignola ha avuto la meglio
ormai posso sperare solamente che un brusco risveglio
ti riporti a me e come un leggero volo
sarei sicuro di non essere più solo
e starti accanto lo so mi basterebbe 🎶🎶

🎶🎶 Poterti sfondare chissà che effetto avrebbe
sentirti per un attimo ancora tutto mio
senza che L’inquieto o la litweb ti porti via
in un irraggiungibile o inimmaginabile
luogo sperduto dove un intruso ti abbia portato 🎶🎶

🎶🎶 E ormai dimenticato ti sei di me
Torino un luogo lontano dove Il Commissa non c’è
un bed and breakfast di cui non faccio parte lo so
ma purtroppo i mezzi per raggiungerti non ho 🎶🎶

🎶🎶 Lucariello ha preso il volo sono solo
cerco lo stesso di arrivare da te ci provo
mentre la luce di una stella va e viene
Il commissa alla sua Lucariella vuole sempre troppo bene! 🎶🎶
😍😘😎🎶👨‍❤️‍💋‍👨💕💚

 

Alle 14:55 Francesco ci avvisava che aveva perduto anche il suo ipad. Pochi minuti dopo Alessio Mosça di Rapsodia ci chiedeva spiegazioni su questo intervento, che qualcuno aveva appena pubblicato a nome nostro:

+++ COMUNICAZIONE DI SERVIZIO +++
CHI STA TWITTANDO E/O POSTANDO CONTRO ASIA ARGENTO E/O CHI NON CONOSCE QUESTA CANZONE È PREGATO DI TOGLIERE IL MI PIACE DA QUESTA PAGINA
CORDIALMENTE
La Redazione

Risultato?

12 PEZZI DI CANE TUBERCOLOTICI E FANGOSI TOGLIEVANO IL MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA PENSANDO COSÌ DI RICATTARCI COME SE A NOI FREGASSE QUALCOSA DEI NOSTRI CONTATTI AMICI O LETTORI COME VI PARE DI CHIAMARLI LO VOLETE CAPIRE O NO CHE CE NE SBATTE IL CAZZO SE CI LEGGETE O NO NON SIAMO MICA EFFE O COLLA AVETE ROTTO IL CAZZO SE VI SIETE OFFESI PERCHÉ ABBIAMO STRONCATO QUEL CANE DI PARENTE O PERCHÉ CI PIACCIONO I SOTTOTONO (COME SE ASCOLTASSIMO SOLO TORMENTO POI QUANDO VOI VI FACEVATE ANCORA LE PIPPE NOI SEGUIVAMO IN TOUR I BOARDS OF CANADA E I UOCHITOCHI CAPITO) O PERCHÉ CI FANNO SCHIFO I VOSTRI POST SCHIUMOSI E SESSISTI CONTRO ASIA ARGENTO PRENDETEVELA IN SACCOCCIA E TORNATE A LEGGERE CADILLAC RIVISTA O IL GIORNALE NON È LA PRIMA VOLTA CHE PERDIAMO LETTORI E SAPETE CHE C’È NOI STIAMO ANCORA QUA A FARE RIVISTA SIAMO NOI NON VOI O CRAPULA CLUB OTTIMO LITBLOG AMICO A FARE RIVISTA INTESI?

Lasciateci concludere ricordando tuttavia di quando Vanni Santoni tentò di giustificare un suo potente amico scrittore, editor e copywriter genovese che aveva bestemmiato in pubblico a Firenze RiVista dicendo che la bestemmia andava contestualizzata da stand a stand. Ecco, i nostri post di oggi sono suonati come una bestemmia. E di questo, che prescinde dal contesto e dallo stand, chiediamo scusa alle interessate e agli interessati, alle lettrici e ai lettori.

Abbiamo deciso, non senza sofferenza, che Francesco Quaranta non collaborerà più con noi. Lo ringraziamo per il lavoro svolto e gli auguriamo buona vita. Al suo posto Rita Lipardi è già pronta (benvenuta, Rita!).

Con immutato rispetto e la consueta cordialità
La redazione di Verde

Questo il testo del comunicato, che trovate anche qui. La redazione è ancora riunita in sessione straordinaria, e continuerà a esserlo fino a quando non capiremo cosa è davvero successo ieri e quale messaggio ha voluto lanciarci il nostro pubblico. Nei prossimi giorni continueremo a fare rivista: lunedì 27 Luca Marinelli analizzerà l’ottimo Cometa di Gregorio Greg Magini.

A settembre, poi, molti graditi ritorni, ma anche tante novità e sorprese: vi anticipiamo soltanto che Andrea Frau scriverà un lungo racconto science fiction tesissimo, ambientato nella Nuova Teramo del 3016. Titolo di lavorazione: Il vi[tali]zio di Solange.
Incipit:

“BROOOM BROOOM BROOOM ERROOOWGRRRR STAAACK! STAAACK! STAAACK! MEEEOOOWWW! PUF! MEEEOOOOW! ZSOCK! Del resto, ciascuno può dire tranquillamente che a volte mi capita di esagerare. Lo so anch’io. Magari posso pure perdermi nei percorsi infiniti dei miei pensieri e dei miei discorsi, pensieri e discorsi che spesso sono aggrovigliati, e anche nodosi. Però dovrete ammettere che almeno in una occasione sono ufficialmente stato il politico più silenzioso della nostra storia repubblicana. Non da solo, per la verità. Insieme a Paolo Bucinelli, sì, proprio lui, Solange. Sono passati più di mille anni.”

A lunedì.

La redazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...