Che cosa sta succedendo – Sulla fine #8: Comunicato Guacamole #1

Answer the call (alessia arti)

Alessia Arti, Answer the call

Una settimana fa si è aperto un duro e sofferto dibattito (qui tutti i contributi) sulle sorti di Verde, culminato in un comunicato unitario della redazione che sembrava avere riportato un po’ di pace dentro la nostra rivista. Ci sbagliavamo: ieri la gramigna malefica Felici ha ordinato di nuovo il caos. E sempre ieri abbiamo ricevuto dalla sedicente “Mozione Guacamole Redazione Ombra” questo testo untorello e diciannovista che pubblichiamo con grossa inquietudine. Ai più attenti il nome Guacamole suonerà familiare (grazie, Luca), i più sfortunati si saranno imbattuti su Facebook in post come questo. Da mercoledì intanto siamo tornati a fare rivista (avete letto il bel racconto di Francesco Spiedo?). Da questo momento, in attesa degli interventi conclusivi di Paolo Gamerro, Vinicio Motta, Luca Marinelli e Pierluca D’Antuono, la redazione è convocata in assemblea permanente, al lavoro tra le altre cose sul convegno di Pecorile.
L’illustrazione è di Alessia Arti. Non esistono frazionismi dentro Verde. Contro le provocazioni fasciste, la situazione è delicata, noi restiamo uniti.

Il seguente comunicato verrà pubblicato domattina sul blog senza subire editing. È consentito un commento da parte della redazione

Comunicato Guacamole #1

La letteratura sta cambiando? A noi pare che continui a farsi con lettere, spazi e punteggiature. Eppure sempre più cosiddetti letterati smemicchiano con fare accondiscendente dimenticando che i meme li fanno i party-goers e i top players, non gli uomini di lettere.

Noi siamo uomini di lettere, per dio.

Ce lo si conceda: gli sfigati, gli emarginati, il popolo di santi e di poeti che naufragano tra il non detto e il troppo scritto, noi che ci stiamo infrangendo su questi scogli del social dimenticando cosa sia la socialità, la gente, il lettore, questo animale leggendario, come trovarlo e come stanarlo.

Eh sì, perché se da un lato si strizza l’occhio alla viralità, dall’altro certi manipoli hanno costruito un guscio di intellettualità attorno alla loro personalità. Costoro mettono tra sé e la massa lo sguardo obliquo dei loro autori preferiti e si esibiscono in un fuoco incrociato di citazioni e citazioni e citazioni, ma la sintesi, diciamo noi, dov’è la sintesi?

Ben venga l’esplosione di Verde dunque. Il cazzotto virtuale alla serietà da salotto 3.0. Esplosione, badate, ma non morte. Metempsicosi? No need for that, dice Verde. Metamorfosi? Thank but no thanks, Verde non è una farfalla. Verde ha infestato il suo stesso corpo e, dopo giorni di contrazioni e spasmi, è finalmente esplosa dal centro del suo stesso petto più indistruttibile che mai?
Come? Spurgando le sue scorie in Guacamole e trovando nuovo equilibrio basato su palafitte passivo-aggressive.

Guacamole non è una redazione. Guacamole non fa parte di Verde Rivista e nell’anonimato svolge il suo compito di vigilanza. In Guacamole non esistono commissari e scissionisti.

Siamo ovunque, scriviamo nelle vostre riviste, leggiamo i vostri libri, commentiamo i vostri post. Siamo l’idiozia che si accompagna ad ogni sforzo creativo. Siamo toscanissimi. E non.

Rilassatevi per dio. Non resterà nulla di tutti questi sforzi.


CONTINUA (qui tutti gli interventi)

Mozione Guacamole Redazione Ombra

Annunci

2 thoughts on “Che cosa sta succedendo – Sulla fine #8: Comunicato Guacamole #1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...